Medicina del lavoro: l'obbligo della sorveglianza sanitaria per i lavoratori a rischio

Medicina del Lavoro

Gli adempimenti previsti decreto 81/2008

L’esposizione a determinati fattori di rischio, protratta nel tempo, può portare all’insorgenza di malattie professionali. Al fine di prevenire le malattie professionali, nel corso degli anni, a partire dal lontano 1956 (legge 303) è stato stabilito l’obbligo della sorveglianza sanitaria per i lavoratori a rischio. Il protocollo da attuare, vale a dire il programma di accertamenti sanitari necessari a monitorare periodicamente lo stato di salute dei lavoratori, varia secondo la tipologia lavorativa e i fattori di rischio connessi.

 

La stesura del protocollo di sorveglianza sanitaria e l’effettuazione degli accertamenti (visita medica ed eventuali esami strumentali) devono essere eseguiti da un Medico Competente, in possesso della specializzazione in Medicina del Lavoro, della specializzazione in Igiene e Medicina preventiva o di un’apposita autorizzazione regionale.

Incontriamoci per valutare assieme la migliore soluzione per la tua azienda